Segnalazione eliporti

Luci Baglem® Light Led per eliporti

L’illuminazione degli eliporti consiste generalmente in un cerchio o un quadrato di luci poste tra la superficie chiamata TLOF (touchdown and lift-off area → area d’atterraggio e partenza, nella quale è contenuta la famosa H) ed un’altra attorno alla intera zona d’atterraggio chiamata FATO (final approach and takeoff area), definita come un’area quadrata. Le luci delimitanti le aree TLOF e FATO sono solitamente di colore verde o in alcuni casi color ambra, come da standard precedenti. Inoltre l’area illuminata può essere più ampia se si aggiungono dei fari a luce radente. Un eliporto deve essere equipaggiato con almeno un indicatore della direzione del vento collocato in modo da non subire l’influenza di turbolenze causate da fattori diversi quali il vento atmosferico.

  • Luci TLOF: collocate lungo i bordi della famosa [H] “atterraggio e partenza”
  • Luci FATO: collocate lungo il perimetro dell’intera zona d'atterraggio (avvicinamento finale e area di decollo)
  • Manica a vento: Può essere non illuminata per voli diurni o illuminata per visualizzare la direzione del vento durante i voli notturni
  • Faro: Riferimento visivo con lo scopo di segnalare la presenza dell’eliporto e avente un’intensità luminosa superiore alle altre luci presenti sulla superficie eliportuale
  • Proiettore anabbagliante a LED: emette luce radente nell'area di atterraggio e partenza evitando l'abbagliamento dei piloti